martedì 17 ottobre 2017

Do you realize?

Do you realize there is a  rainbow even in it' s night?



13 october 2017

È giunta l'ora di riprendere in mano questo blog ,da troppo tempo trascurato.
Sua Maestà , il Tempo,scorre veloce, più veloce di quanto io riesca a fissarne nei miei ricordi la traccia.
Sono ricoverata da 14 giorni presso il reparto di Malattie infettive tropicali al Policlinico di Pavia.
Prima stanza #16, poi stanza #13.
Qui ho avuto il piacere di dividere le ore con la signora Tina,splendida ottantenne ,nella quale  in questi giorni ho ritrovato molte espressioni ed atteggiamenti di papà.
Non ero mai stata in ospedale per più di due giorni consecutivi.
La diagnosi è malattia di Lyme.
La causa è una stramaledetta zecca, l'unica che abbia mai preso in vita mia.
Ora sono attaccata ad una flebo di glucosio che mi aiuta a superare i postumi della rachicentesi.
Ricomincio da qui.
Riprenderò in mano questo blog.
Tornerò a scrivere e a fissare in questo spazio un po' del miei giorni.
A presto.

sabato 11 febbraio 2017

Ciao papa'.

Sono attonita.
Sono incredula.
Sono sconvolta.
E una parte di me se ne e' andata con te.
Ora non ci sono piu' parole.
Ciao Papa'.

11 febbraio 2017

giovedì 2 giugno 2016

Ciao mio adorato Reciu - 2 agosto 2016

RECIU
maggio 2010 - 31 maggio 2016


Il canto della civetta  nei giorni scorsi squarciava il silenzio della notte come un lugubre presagio
Ti ho trovato qualche ora fa  sotto una pioggia fitta fitta proprio là dove ho sempre avuto il terrore di trovarti.
Qualche anima pia o le tue ultime forze ti avevano portato poco più in là nascosto ai nostri occhi ma protetto dallo scempio delle auto...Reciu,...adorato Reciu...lunedì sera sei arrivato di corsa, c'era il micio Musonero ma sei corso in casa...eri sempre di corsa, così libero in ogni tuo gesto...e poi stranamente hai dormito nel tuo cestino  sul piano sopra la TV.
Martedì mattina ti ho visto lì ed ero così felice, avevi dormito protetto e al sicuro e appena ti avevo accarezzato hai iniziato a leccarmi le mani con la tua inconfondibile linguetta rugosa e a mordicchiarmi...eri così selvatico ma così tremendamente dolce nella manifestazione delle tue coccole e poi hai mangiato e via ...già scalpitavi sulla finestra verso il tuo ultimo giorno.Martedì sera non sei rientrato ma non mi sono preoccupata più di tanto, succedeva, spesso.Rientravi in questa stagione solo se fuori era brutto tempo....se fosse stato brutto martedì, forse saresti ancora qui..invece c'era un bel sole e sei andato incontro al mondo, come facevi sempre, chissà, forse a catturarci l'ennesima preda da portarci come un trofeo in casa......ieri non ti abbiamo visto ma speravo, speravamo, tornassi come le altre volte , magari un po' malconcio, tu lottatore dolce ...io ti chiamavo e tu mi rispondevi con il tuo indimendicabile meoww....Reciu, che vuoto che ci lasci.....Reciu mio dol Reciu non sono mai riuscita a tenerti mio prigioniero...corri felice....per onsolarmi penso che un giorno ci ritroveremo.....